Monthly Archives: luglio 2018

Susin Nielsen, Gli ottimisti muoiono prima

“Un pessimista l’azzecca più spesso di un ottimista, ma un ottimista si diverte di più. E nessuno dei due può cambiare la marcia degli eventi.” Robert A. Heinlein Petula non ha amici, è una ragazza scontrosa e solitaria, con una…

Francesco Carofiglio, Jonas e il mondo nero

“Quindi rifletti. Pensa a cosa potrebbe accadere se si aprissero le porte dei mondi e non ci fosse più nulla a separarli. L’aria sarebbe velocemente ingoiata dal veleno letale delle speranze bruciate, e non ci sarebbe più spazio per il…

Matthew Quick, Perdonami, Leonard Peacock

A volte è più facile immaginarsi un futuro dove le persone stanno bene anche senza di te, rispetto ad uno dove si é protagonisti. Giusto, Leonard? Per Leonard è giunto il giorno tanto atteso, il giorno del suo diciottesimo compleanno;…

L’incipit della settimana: Alki Zei, Il nonno bugiardo

Andonis era stanco di aspettare il nonno. Anche se lo sapeva che non era mai puntuale, non riusciva a rassegnarsi. Ogni sera, quando lo salutava, il nonno gli diceva: “Ci vediamo domani alle cinque e cinque minuti e cinque secondi”,…

PAOLO COGNETTI, LE OTTO MONTAGNE

Le otto montagne è un romanzo che racconta la storia di Pietro, un ragazzino sensibile e solitario, con una madre presente e disponibile e un padre ombroso e misterioso. Era stata proprio la montagna ad aver fatto incontrare i genitori:…

Cath Crowley, Io e te come un romanzo

Questo libro non parla di una sola storia d’amore, ma delle storie d’amore di un’intera città che si intrecciano tra gli scaffali della Howling books dove gli innamorati lasciano le lettere tra le pagine dei libri nella sezione “Biblioteca delle…