Anna Day, Fandom

Violet è una ragazza come tante altre: va a scuola, ha un fratello, delle amiche e una passione per un libro, “La stanza delle forche”.

Quando va, insieme al fratello Nate, alla sua migliore amica Alice, e a un’altra amica, Kate, a incontrare l’attore che interpreta il bellissimo Willow nel film, un’improvvisa scossa di terremoto rovina tutto.

Non appena i quattro si risvegliano, dopo essere svenuti, e vedono Rose, la protagonista del libro, morire davanti a loro, Violet capisce che si trovano dentro la storia, che per tornare alla vita reale il canone originale si deve concludere, e che per farlo concludere qualcuno deve prendere il posto di Rose. E che questo qualcuno è lei.

La lettura di questo libro è stata un’esperienza bellissima: distopico e allo stesso tempo un po’ fantasy, 516 pagine che mi hanno appassionato, che mi hanno fatta rimanere attaccata al libro fino alla fine.

Mi è piaciuto molto anche il fatto che leggendo questo romanzo è come se avessi letto due storie: Fandom La danza delle forche, raccontata attraverso Violet. Tra l’altro l’immedesimazione nei personaggi è immediata e questo rende la lettura ancora più coinvolgente. Consigliatissimo a tutti i lettori.

Giada Niccolai

Anna Day, Fandom, traduzione di R. Verde, DeA, 2018, pp.516, €15.90

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *