Anne-Laure Bondoux, L’alba sarà grandiosa

Immaginate di essere una ragazza di 16 anni e di essere trascinata dalla propria madre in una malmessa Opel Kadett senza sapere né dove state andando né il perché e per di più avete dovuto rinunciare all’attesissima festa del liceo alla quale, molto probabilmente, avreste fatto colpo sul ragazzo che vi piace.

Beh, questa è la situazione in cui si è trovata Nine, normale adolescente di Parigi che fa cose da adolescente; in realtà questa non è una delle strane idee venute dalla vivace mente della madre scrittrice, bensì sta andando incontro a qualcosa di ben più grande e pauroso: la verità e il ritrovamento di se stessi.

Sua madre, Titania Karelman, almeno così si faceva chiamare, ha deciso di raccontarle la verità e di rompere il fedele giuramento fatto 30 anni prima con Orion, Octo e Rose-Aimeé, persone totalmente sconosciute a Nine. Dopo il viaggio giungono in un piccolo e desolato angolo del mondo, con solo una capanna in riva al lago e un bosco.

Proprio in quella capanna inizia la vera vita di Titania e di Nine, durante una strenua notte in bianco, alla cui fine l’alba sarà veramente grandiosa.

Alessia Meziu

L’alba sarà grandiosa
di Anne-Laure Bondoux

2017, San Paolo
Traduzione dal francese di Francesca Capelli
Rilegato con sovraccoperta
pp. 274
€ 18,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.