Cath Crowley, Io e te come un romanzo

Questo libro non parla di una sola storia d’amore, ma delle storie d’amore di un’intera città che si intrecciano tra gli scaffali della Howling books dove gli innamorati lasciano le lettere tra le pagine dei libri nella sezione “Biblioteca delle lettere”. La storia predominante è quella tra Henry Jones e Rachel Sweetie che erano stati migliori amici fino al trasferimento di Rachel dall’altra parte del paese. Prima della partenza decide di lasciare una lettera a Henry all’interno del suo libro preferito “Il canto d’amore di J. Alfred Prufrock ” . Quella era una lettera d’amore a cui però non ha mai ricevuto risposta.

Dopo tre anni di dolore e malinconia per Rachel che aveva abbandonato Henry e aveva perso inaspettatamente la persona a lei più cara: suo fratello Cal, decide di tornare nella sua vecchia città dove nessuno sa niente e dove ci sono due delle sue cose preferite: L’Howling books e Henry. Quando torna è sicura di ritrovare tutto come lo aveva lasciato, ma non è così: Henry si è perdutamente innamorato di un’altra e la biblioteca stava per scomparire. Rachel inizia un “viaggio” verso la ricerca di sé stessa e della tenacia che aveva perso e scopre che I libri sono il canale quando si tratta di confessare l’amore, di imparare l’amore e di andare avanti con la vita nonostante il lutto per la perdita di una persona cara e la perdita di luoghi e oggetti.

Alessia Meziu

Cath Crowley, Io e te come un romanzo, traduzione di Valentina Zaffagnini , DeA, pp.352, €14.90.

Photo Credit: Melissa Carron, David Guyler

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.