George R.R. Martin, Cronache del ghiaccio e del fuoco

Cronache del ghiaccio e del fuoco, meglio conosciute come “Il trono di spade”, nota serie di libri origine della ancor più famosa serie tv inglese “Game of Thrones”, una saga di ben dodici libri (per ora) che non smette di far sognare dalla prima parola all’ultima. Per me è stato come un lungo viaggio all’interno di Westeros, accompagnata da personaggi tanto ben studiati quanto interessanti. Sembra che l’autore abbia deciso di punto in bianco di dare vita a uno di loro, con la sua propria coscienza e il proprio modo di essere, e che sia stato il personaggio stesso a raccontare la propria storia, in un modo così coinvolgente che si può arrivare a conoscerne uno così bene da quasi programmare la sua prossima azione. Si arriva a sentirsi veramente legati ad alcuni personaggi, come allo stesso tempo è inevitabile odiarne altri. Il lettore entrerà quindi in questo fantastico mondo sotto la guida di: Jon Snow, un giovane e valoroso guardiano della notte, Arya Stark, un’ancor più giovane ragazzina in cerca del suo futuro, Daenerys Targaryen, un’intraprendente madre dei draghi che vuole la sua vendetta, Tyrion Lannister, un ingiustamente disprezzato e intelligente nano appartenente alla più intricata e ricca famiglia dei Sette Regni, Sansa Stark, una sognante ragazza con deluse aspettative, Catelyn Tully, una madre che ricerca felicità per i suoi figli, e molti altri personaggi, ognuno con la sua storia e psicologia. Non mancano elementi di interesse in questa saga, è infatti possibile studiare le dinastie delle più importanti casate (Stark, Targaryen, Lannister, Baratheon, Tyrell, Martell, Tully, Greyjoy, Frey), o imparare lingue come il Dothraki, o ancora studiare la geografia dei Sette Regni, insomma è praticamente impossibile fermarsi alla lettura dei romanzi di George R.R. Martin senza lasciare la mente libera di vagare su ciò che si è appena letto. La trama intricata della serie si snoda attorno agli eventi più o meno sfortunati che accadono molto frequentemente ad ogni singolo individuo, fornendo una narrazione scorrevole e allo stesso tempo piena di colpi di scena continui, che lasceranno il lettore senza fiato.

Giulia Nerdi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.