Jean Giono, L’uomo che piantava gli alberi

Con una trama semplice ed uno stile essenziale, Jean Giono è riuscito a comunicare nel suo breve romanzo allegorico un insegnamento fondamentale: chiunque tra noi può giovare al prossimo, anche se limitato dalla propria condizione di essere umano. Elzéard Bouffier, pastore rimasto vedovo e addolorato per la scomparsa del figlio, mette in pratica mirabilmente questo precetto, continuando, giorno dopo giorno, a piantare nel suolo del luogo in cui abita ghiande e semi di ogni genere: dopo pochi anni ne nascerà un foresta che solleverà dalla miseria l’intera zona. Quando una delegazione governativa visiterà la regione, riterrà la nascita del bosco un aiuto provvidenziale; noi sappiamo invece che è stata opera del pastore Elzéard, meraviglioso personaggio che Giono ci ha regalato e dal quale abbiamo imparato un’ importante lezione.

Michele Meziu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.