L’incipit della settimana: Frances Hardinge, Una ragazza senza ricordi

TUTTA INTERA

Le faceva male la testa. C’era un rumore che le raschiava la mente, un frusciare atono come uno stropiccio di carta. Qualcuno aveva fatto una risata, l’aveva accartocciata in una grossa palla crepitante, e gliel’aveva ficcata dentro al cranio. “Sette giorni“, rideva, “sette giorni“.

“Smettila” gracchiò lei. E si zittì davvero: il suono si smorzò, e le parole che aveva creduto di udire si dissiparono come alito sul vetro.

 

 

Frances Hardinge, Una ragazza senza ricordi, traduzione di Giuseppe Iacobaci e Claudia Lionetti, Mondadori, 2017, pp.431, €18.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *