David Almond, La canzone di Orfeo

La canzone di Orfeo è un romanzo di David Almond, che narra la storia di normali adolescenti, ma basandosi sulla rielaborazione del mito di Orfeo e Euridice. Racconta la vicenda di Claire ed Ella, amiche inseparabili fin da piccole, che…

Gudrun Skretting, La sfida di Anton

A tutti noi piace l’idea di essere il coronamento di un sogno, di essere stati immaginati e aspettati a lungo dai nostri genitori. Questa consapevolezza dà senso alla nostra vita e ci assegna, per così dire, il nostro posto nel…

Katherine Rundell, Capriole sotto il temporale

“L’automobile prese velocità e si lasciò alle spalle la fattoria, alla luminosa infanzia di Will e l’unico modo di vivere che lei avesse mai conosciuto.” Wilhelmina, più frequentemente chiamata Will, è una ragazzina piena di energia, vive nella fattoria di…

Guido Sgardoli, The Stone. La settima pietra

 Troppe cose stavano succedendo a Levermoir. Apparentemente inspiegabili, scollegate le une dalle altre. Forse.  La prima fu la morte di Annir Walsh,  la madre di Liam, una morte misteriosa, strana: da tutti creduta un suicidio e messa da parte. Anche…

JOSÉ SARAMAGO, CECITÀ

Come reagiresti se diventassi cieco improvvisamente? Cosa faresti se dopo di te le persone che ti circondano perdessero la vista una dopo l’altra inspiegabilmente? Che succederebbe se la nostra città diventasse da un momento all’altro una realtà spettrale, piena di…

Anne-Laure Bondoux, L’alba sarà grandiosa

Immaginate di essere una ragazza di 16 anni e di essere trascinata dalla propria madre in una malmessa Opel Kadett senza sapere né dove state andando né il perché e per di più avete dovuto rinunciare all’attesissima festa del liceo…

Vitaliano Brancati, Il bell’Antonio

Il bell’Antonio” è una delle opere più importanti di Vitaliano Brancati, autore italiano del ‘900 che, come risulta chiaro dall’opera stessa, dopo aver aderito in giovinezza al fascismo, muta il suo pensiero arrivando anche a rinnegare le sue opere precedenti….

Ernest Hemingway, Festa Mobile

Hemingway in “Festa Mobile” ci racconta dei suoi anni di formazione da scrittore che trascorse nella pittoresca Parigi, una grande e indimenticabile festa mobile.Se in un primo momento si fa riferimento alla ” mobilità ” delle grandi festività religiose, quali…

Sei domande a Antonio Ferrara su “Vivavoce”

D: Qual è lo spunto iniziale del libro? R: Provare a far sospettare che per ciascuno si possa trovare il libro “giusto” per ogni bisogno, per ogni dolore, per ogni desiderio. D: Ti sei documentato o hai fatto ricorso ad…