Uno sguardo alle novità: Maite Carranza, Come in un film

Il libro: Maite Carranza, Come in un film, traduzione dal catalano di Francesco Ferrucci, Il Castoro, 2019, pp.186, €13.50

Di che parla? Olivia, una bambina di tredici anni, vive con suo fratello Tim e la mamma. Un giorno nella loro casa va via la luce mentre Olivia sta facendo una ricerca e la mamma dice ai bambini che si tratta di un guasto e che la corrente non tornerà per un po’. In realtà la corrente è andata via perché la mamma non lavora più – è stata licenziata – e non può pagare la bolletta ma non vuole dirlo ai suoi bambini.

Mi è piaciuto perché: Quando Olivia scopre la verità, non sa come dirla al fratellino piccolo e quindi gli dice una bugia: siccome la corrente non torna per molti giorni e Tim continua a chiedersi perché, Olivia gli fa credere di trovarsi in un film e che tutto quello che succede fa parte del copione. E di cose ne succedono…

Lo consiglierei a: agli amanti del cinema.

Una frase che ho sottolineato: Ma quel giorno speciale, che è nascosto in mezzo a tanti altri, le cose cambiano posto, nome e importanza, finché, all’improvviso, manca la terra sotto i piedi e il mondo conosciuto, quello esistente fino ad allora, scompare in pochi secondi. Ve lo immaginate? Non se lo immaginava nemmeno Olivia, eppure lo ha vissuto.

Voto: 9

Scheda redatta da: A. D. M., 11 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.