Viviana Mazza, Storia di Malala

Malala è una quindicenne pachistana. Un giorno, tornando a casa in pullman con le sue amiche…BUM!!! Sentono uno sparo, chi sarà stato? Perchè? Avrà sparato dentro o fuori??? Proprio in quel periodo i talebani, fondamentalisti islamici, avevano emanato uno dei loro editti a Mingora nella valle dello Swat, che ordinava che qualunque ragazza che fosse andata a scuola dopo il 15 gennaio del 2008 sarebbe stata uccisa. Malala, scioccata e afflitta, decide di non essere timorosa e di continuare a fare ciò che le piace, andare a scuola. Sembrerà strano, una ragazza che adora la scuola ed imparare, ma Malala ha idee e prospettive chiare che potrà realizzare solo con una buona istruzione. Proprio un anno fa Malala è stata candidata  al Premio Nobel per la pace, ma non è stata questa la sua premiazione. L’affermazione contro l’imposizione dei Talebani e l’affermazione dell’istruzione alle ragazze: questi sono stati i suoi veri riconoscimenti!

Abba Di Gregorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.