Monthly Archives: marzo 2014

Xavier-Laurent Petit, Piccolo stupido cuore

  Sisanda ha 9 anni e vive in un piccolo villaggio africano con la madre Maswala, la nonna Thabang e lo zio Bénia. Suo padre lavora in un cantiere a migliaia di chilometri e rientra raramente. La bambina soffre di…

Todd Strasser, La bomba

Io e i miei amici osservammo i resti bruciacchiati delle foglie, il mucchio rovente di cenere grigia, fili di fumoi che si sollevavano come fantasmi. Tutto ciò che rimaneva dei grilli erano i carapaci bruciati e i corpi di quelli…

Un incipit al giorno: Veronica Roth, Divergent

C’è solo uno specchio a casa mia, dietro un pannello scorrevole nel corridoio al piano di sopra. Secondo le regole della nostra fazione, mi è permesso starci davanti una volta ogni tre mesi, il secondo giorno del mese, quello in…

Un incipit al giorno: Italo Calvino, Il barone rampante

Fu il 15 di giugno del 1767 che Cosimo Piovasco di Rondò, mio fratello, sedette per l’ultima volta in mezzo a noi. Ricordo come fosse oggi. Eravamo nella sala da pranzo della nostra villa d’Ombrosa, le finestre inquadravano i folti…

Carlo Lucarelli, Febbre gialla

Il libro si incentra sulla Triade, la mafia cinese che sfrutta quelle ancor piccole mani di bambini cinesi per ottenere denaro. Il libro la definisce “un mondo buio come l’Inferno”, ed è realmente così: l’aspetto più raccapricciante è lo sfruttamento…

Un incipit al giorno: Niccolò Ammaniti, Io non ho paura

Stavo per superare Salvatore quando ho sentito mia sorella che urlava. Mi sono girato e l’ho vista sparire inghiottita dal grano che copriva la collina. Non dovevo portarmela dietro, mamma me l’avrebbe fatta pagare cara. Mi sono fermato. Ero sudato….

Thomas Mann, La morte a Venezia

Gustav Von Aschenbach, scrittore tedesco all’apice della carriera, sente il desiderio di viaggiare per dedicarsi a quell’otium da troppo tempo trascurato. La sua meta è l’Italia, più precisamente Venezia, la bella città marina che come calamita attrae viaggiatori e turisti da…