Marie-Aude Murail, 3000 modi per dire ti amo

Neville, Chloé e Bastien si conoscevano dalle medie, si sono persi al liceo e ritrovati all’Università grazie alla loro passione in comune per il teatro.
Neville è figlio di una mamma troppo giovane e ha il brutto vizio di rubare.
Chloé è ricca e timida.
Bastien ha i genitori che gestiscono una drogheria.

Tre persone che non hanno nulla in comune se non il teatro.
Questa passione farà sì che conoscano Jeanson, che diventerà il loro insegnante.

“La mano di Chloé ricopriva quella
di Bastien, o viceversa, non importa.
Sotto ci batteva il cuore di Neville.
Quello che provavamo,
solo un poeta poteva dirlo.”

Libro molto bello, pieno di citazioni dalle varie pièce di teatro.
Fa venire voglia di andare a vedere uno spettacolo e magari di amare come facevano i vecchi autori.

Carlotta Baldi Papini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *