Tag: crescere

Jandy Nelson, Ti darò il sole

  “I nostri occhi si incontrano e non si staccano, e il mondo comincia a svanire, il tempo svanisce, gli anni si riarrotolano come tappeti, finché tutto quello che è avvenuto non è avvenuto, e per un momento siamo di…

L’incipit della settimana: Fabio Geda, Anime scalze

Quella mattina, ricordo, nel parcheggio del centro commerciale, scendendo dal furgone, afferrando il fucile dal sedile posteriore, ho guardato di sfuggita verso il bosco e mi sono accorto che il sole stava sorgendo sulla campagna come un livido. Era ottobre….

L’incipit della settimana: AA.VV., La prima volta che

Appena sceso dall’auto gli entrò una manciata di sabbia nella scarpa. In mano aveva un grosso borsone, nell’altra stringeva il telefono cellulare, più una bottiglietta di crema solare che la madre gli aveva rifilato all’ultimo momento, e il foglio di…

L’incipit della settimana: Mark Goldblatt, Fesso

Julian Twerski, 11 gennaio 1969 I piccioni del Ponzini Mr. Selkirk, il mio insegnante di lettere, dice che devo scrivere qualcosa – qualcosa di lungo – su ciò che è successo durante le vacanze invernali, anche se – secondo me…

Giulia Carcasi, Ma le stelle quante sono

‘’sono le 7:30; mi alzo, mando un messaggio a Carolina che come al solito non risponde, mi preparo e vado a lavarmi i denti, prendo tre biscotti dal vaso ed esco di casa. Sono sull’autobus e sono riuscita a recuperare…

Un incipit al giorno: Niccolò Ammaniti, Anna

Aveva tre, forse quattro anni. Era seduto composto sopra una poltroncina di finta pelle, il mento piegato sulla maglietta verde a maniche corte. Il risvolto dei jeans sulle scarpe da ginnastica. In una mano stringeva un trenino di legno che…

Jerome David Salinger, Il giovane Holden

Holden Caulfield è il protagonista nonchè narratore di questo romanzo. E’ un giovane newyorkese adolescente che sta per essere espulso dall’ennesima scuola prestigiosa. Per guadagnare tempo prima di dirlo ai genitori Holden va a New York e aspetta che arrivi…

Christophe Léon, Reato di fuga

“Mio padre è un assassino” Sebastièn era rimasto traumatizzato quel giorno, il giorno dal quale la sua intera vita cambierà in modo radicale. I genitori di Sebastièn sono separati, quello era uno dei pochi giorni che passava con suo padre…

Un incipit al giorno: Rob Buyea, Il maestro nuovo

Avere dei maestri è una maledizione, ma siccome non possiamo farci niente, speriamo solo di averne uno nuovo di zecca invece di ritrovarci con un perfido vecchio puzzone. I maestri nuovi non conoscono le regole, perciò con loro puoi passarla…