Yves Grévet, Meto – La casa

” Mi chiamo Meto’. Cioe’, è così che mi chiamano gli altri. Il mio vero nome è Metello. O almeno così credo. Qui, nella Casa, dove stiamo io e i miei 64 compagni, nessuno è sicuro di nulla. Nemmeno della propria eta’. Siamo divisi in gruppi, ognuno con un particolare colore, sorvegliati da uomini robusti chiamati Cesare. I Cesari sono qui per controllarci, ma sopratutto per non farci scoprire la verità. Io sono ormai un Rosso, non ho piu niente da perdere. Voglio scoprire la verità. Quella vera. Non quella che ci viene raccontata. E non sono l’ unico. Tutto cambierà. Per sempre. Che la ribellione abbia pure inizio.

E’ il mistero che porta avanti la voglia di leggere, la curiosità di sapere, anche noi, la verità, quella vera. Una sola parola per definirlo: stupendo.

Alma Rinaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.